Creazioni a Maglia e ad Uncinetto per Cerimonie, Regali e Tempo Libero

Intervista a Carla di Craft Patisserie

Scritto da Claudia Cammarano. Tags:

Maggio è stato pieno zeppo di impegni e cose da organizzare, giugno è iniziato con influenze e dolori sparsi e il blog è rimasto “appeso” per un po’ di tempo. Finalmente da un paio di giorni tutto sembra essere tornato alla normalità e quale modo migliore per iniziare se non presentarti una nuova creativa 🙂 Oggi sono in compagnia di Carla e del suo bellissimo blog Craft Patisserie.

Carla e una creativa molto brava sia come artista che come blogger.

I suoi lavori sono realizzati con le tecniche più diverse, uncinetto, cucito, pittura, ecc… e i materiali che usa sono tantissimi come paste polimeriche oggetti di riciclo, timbri, carte, stoffe, gomitoli.

Il suo blog è molto pulito e lineare, proprio come piace a me, e ogni oggetto è presentato con particolare cura e attenzione dei dettagli.

Curiosa di conoscerla meglio? Buona lettura allora 🙂

  1) Iniziamo con una cosa facile facile. Chi sei?

Onestamente questa domanda non è poi così facile, ma ci provo! Sono Carla, nella vita faccio la prof. di Scienze alle superiori e nel tempo libero sperimento, provo, decoro, imparo con ogni tecnica creativa che mi ispira, tanto che alla fine ci ho fatto un blog! Sono una persona curiosa che ama la scoperta e la sperimentazione e spero di riuscire a mettere in tutto quello che faccio un po’ di ironia e di tenerezza.

  2) Come nasce la tua passione per l’handmade?

E’ nata con me perché da che ho memoria attraverso il disegno e la pittura ho sempre espresso me stessa. Da bambina a scuola ero sempre la più brava in disegno (solo in disegno però! ) e poi ero sempre impegnata a incollare decorare e colorare. Poi gli studi mi hanno portata in una direzione diversa avendo studiato biologia, ma ho trovato nella natura fonte di ispirazione, a cui si è poi aggiunta la passione per il tè e per la mia terra la Puglia.

  3) Quando e come hai deciso di aprire il tuo blog?

Il mio blog nasce nel settembre 2012 e, come per tutti quelli che realizzano un blog per dare voce al proprio hobby, all’inizio c’è un po’ di sano narcisismo, ma poi il blog è diventato qualcosa di diverso di una semplice vetrina e grazie all’interazione e alle contaminazioni della community che ti segue e che tu segui. Al momento la cosa che mi piace del blog è dare consigli a chi si vuole avvicinare al mondo della creatività, a chi cerca ispirazioni e spunti, trovare a mia volta nuove idee ma sempre senza ansie perché il blog deve essere anche un antistress, un microcosmo dove in ogni angolo mettere le cose che mi piacciono e con cui riesco a raggiungere persone lontane con le stesse passioni.

  4) Quali altri canali di comunicazione, on line e off line, usi per far conoscere il tuo lavoro agli altri?

Al momento sono su facebook, pinterest, twitter, instagram e ho da poco iniziato con google+. I social sono strumenti preziosi per una curiosa-creativa come me, anche se devo confessare che spesso mi manca il tempo per poterli gestire al meglio e sento che sarebbe a me più congeniale concentrarmi solo su alcuni. Magari nel futuro opererò una scelta ma per il momento continuo su tutti i fronti!

  5) Dove prendi ispirazione per le tue creazioni? Quali materiali usi per creare?

Un po’ ho già risposto parlando della natura, del tè e della Puglia, ma spesso l’ispirazione si nasconde in una semplice passeggiata, l’osservazione della città delle vetrine e delle persone, e se questo fallisce allora c’è uno scrigno pieno di tesori creativi che si chiama pinterest! Avrò un centinaio di board e non sono ancora stufa; inoltre ogni pin ti rimanda a blog o siti tutti da scoprire, proprio come piace a me! Però anche i prodotti editoriali italiani e non cartacei e digitali sono importanti, e quando trovo qualche novità in edicola non posso non acquistarla.

I materiali che uso sono davvero tanti, come tante sono le tecniche, dal crochet al cucito, dalla pittura country e non, paste polimeriche, oggetti di riciclo, timbrini, carte e stoffe, fili nastri e gomitoli… farei prima a dire cosa non uso!!!

  6) Cosa pensi del panorama handmade italiano?

Penso che sia un panorama ampio in cui puoi trovare po’ di tutto; in Italia c’è tanto handmade, siamo un popolo creativo e geniale, purtroppo però l’handmade viene poco valorizzato e a volte anche mortificato un po’ per questioni culturali (“questo lo so fare anche io, che ci vuole?”) e un po’ per sciatteria nel presentare il proprio lavoro. Di positivo c’è che le cose stanno cambiando un po’ da entrambe i fronti: da una parte il fatto-a-mano sta acquistando il valore che merita, dall’altra le creative stanno imparando a proporre il proprio lavoro in modo più accattivante, curando lo styling e la fotografia. Inoltre grazie ai social si creano circoli virtuosi e si trovano nuovi spazi per farsi conoscere… per esempio qualcuno mi ha chiesto di rilasciare una intervista e senza i social non sarebbe potuto accadere.

p.s. grazie di cuore!

  7) Hai una lista di blog creativi che ti piacciono particolarmente e che visiti spesso?

Si certo, ho molti blog, italiani e non, che visito assiduamente e al contempo ne aggiungo sempre di nuovi. A volte solo per leggere i contenuti e sorridere nel trovare le molte cose in comune con me.

   8) Qual è la creazione di cui sei più orgogliosa?

Difficile! L’orgoglio di ottenere un risultato discreto partendo da una base inesistente a volte può superare quello di un lavoro eccellente che però ti è risultato più semplice fare. Poi c’è l’orgoglio che ti ha dato per il riscontro di “pubblico” e allora non ci sono dubbi e nomino le MUGGIES, anche perché rimaniamo in tema di crochet .

  9) Nella vita di ogni creativo capitano momenti di crisi e si resta senza idee. Tu come reagisci a questa situazione?

Al momento non mi è ancora successo!! Penso che sia normale essere stanchi e svuotati a volte, anche se per chi fa della creatività una terapia, come me, allora non manca mai un angolino che vuole reagire al grigiore con un nuovo progetto, anche solo pensato e accantonato per un momento più favorevole. Basta prendere un appunto e sapere che ho un paio di idee per sentirmi già meglio.

  10) I tuoi progetti futuri?

Al momento mi sto occupando un po’ della casa e in particolare nella organizzazione della craftroom: la vorrei fighissima e super attrezzata, so che ci vorrà molto lavoro ma le sfide mi piacciono. Un altro progetto è quello di aprire uno shop on line.

  11) Hai consigli per chi vuole cimentarsi in quest’attività?

Sarò banale ma il consiglio principale è : divertitevi senza ansia e senza pensare necessariamente a dove si vuole arrivare. Se pensate di aprire un blog dedicategli tempo e curatelo, non cercate di assomigliare a qualcosa che già c’è, cercate il vostro quid e buona fortuna.

Comments

Claudia Cammarano

Creativa, appassionata dei "ferri" del mestiere e curatrice del blog Alluncinetto.it

Leave a comment

per commentare risolvi questa semplice operazione *

Dove sono

  • Grottaminarda, AV
    Via Minichiello, 34

Contatti

  • claudia @ alluncinetto.it
Sitemap

Diritti di Attribuzione

creative-commons

Seguimi su: